DOWN HOLE

Scopo ed utilizzo della prova:

Il metodo Down-Hole è una delle più accurate misure sismiche per la definizione delle proprietà fisico-meccaniche dinamiche dei terreni le quali forniscono una dettagliata stratigrafia di velocità delle onde sismiche P e S per la definizione della categoria sismica dei terreni in ottemperanza alle nuove N.T.C. - D.M.14 gennaio 2008 integrato con la circ. 02/02/09 N° 617 C.S. LL.PP.


Cenni teorici

Il down-hole prevede la sorgente energetica in superficie ed i geofoni da foro tridimensionali all’interno del perforo di sondaggio . Il metodo consiste nel produrre, una sollecitazione mediante una sorgente meccanica, e nello studiare le velocità onde di volume, P e S, che si propagano nel terreno alle varie profondità in direzione verticale, con vibrazioni polarizzate nella direzione di propagazione e dirette perpendicolarmente alla direzione di propagazione (onde P), polarizzate su un piano orizzontale (onde SH). Mediante tre ricevitori (geofoni) disposti nel terreno, a profondità note, viene valutato l’istante di arrivo del treno di onde P e S, rispetto all’istante in cui vengono indotte le sollecitazioni alla sorgente; dividendo quindi per tali valori la distanza (nota) tra sorgente e ricevitori, si può ricavare la velocità delle onde P e S. La nostra società è dotata di un doppio geofono da foro (distanza 1m) con lunghezza del cavo di 100m lineari.