CROSS HOLE

Scopo ed utilizzo della prova

Oltre al calcolo delle velocità sismiche nell’area di indagine, la tomografia sismica consente di individuare, anomalie nella velocità di propagazione delle onde sismiche con un elevato potere risolutivo ricostruendo situazioni stratigrafiche complesse, difficilmente risolvibili con differenti tecniche di indagine.


Cenni teorici

Il Cross-hole prevede la sorgente energetica ed i geofoni da foro tridimensionali all’interno dei perfori di sondaggio .La presenza di fori di sondaggio a distanza relativamente vicina (la quale dipende dall’omogeeità dei terreni) può consentire un approccio di tipo tomografico: la cosiddetta tomografia cross-hole è applicabile per la determinazione della distribuzione delle velocità sismiche lungo sezioni passanti per i fori.